“Non farti scappare la possibilità di cambiare.”

Ho 49 anni, sono sposato e padre di due figli di 18 e 14 anni; svolgo la professione di avvocato ed insegno diritto al corso turismo dell’Istituto Secondario Superiore “Falcone” di Loano per 9 ore alla settimana. Sono appassionato di sport che mi piace sia seguire (dal vivo o in tv) sia praticare.

Già in passato mi era stato proposto di candidarmi ma avevo sempre rifiutato perché ritenevo non ci fossero i presupposti. Questa volta ho, però, cambiato idea convinto dal nuovo progetto portato avanti da Jimmy Piccinini, da Luana Isella, Paolo Gervasi e tanti altri.

Il mio cambiamento di idea è stato determinato:

1) dall’essere una vera lista civica, ossia un’aggregazione di esponenti della società loanese, svincolati da bandiere di partito, animati da un grande entusiasmo. All’interno della nostra lista convivono persone con idee politiche diverse ma ciò non ha impedito di trovare in brevissimo tempo una totale condivisione sul programma. A Loano servono degli amministratori non dei politici. Alle prossime elezioni politiche ciascuno sarà libero di votare il partito che più rappresenta la sua ideologia ma, ad ottobre, il cittadino loanese dovrà votare solo quei soggetti che riterrà in grado di migliorare la nostra città amministrandola con giudizio e anche con nuove idee. Trovo, personalmente, insensato che valutazioni su candidati o, ancora peggio, su scelte e programmi vengano affidate alle segreterie di partito regionali o addirittura nazionali;

2) dalla necessità per Loano di voltare pagina. Il candidato sindaco della principale lista avversaria ha già svelato che verrà affiancato dalla Giunta uscente pressochè al completo, ossia soggetti che calcano la scena politica loanese da circa 20 anni. Ritengo sia assolutamente fisiologico che dopo tanti anni questi soggetti abbiano perduto stimoli ed entusiasmo ma, negli ultimi periodi, hanno anche mostrato una preoccupante mancanza di idee e di programmazione.

Personalmente, non ho condiviso la mancata approvazione del nuovo piano regolatore, non mi capacito della mancanza di un cinema-teatro, non ho avallato la scelta sul forno crematorio, non ho apprezzato la gestione degli impianti sportivi ne’ l’essere rimasti tagliati fuori dall’outdoor e considero che sia assolutamente migliorabile la situazione relativa alla manutenzione, alla pulizia ed alla sicurezza. Queste lacune sono sotto gli occhi di tutti e, ascoltando gli umori dei cittadini, sono da tutti state rilevate. Mi aspetto che di ciò ne venga tenuto conto al momento opportuno.

Sono fermamente convito che la lista civica “Nuova Grande Loano” abbia le competenze e le idee per riportare Loano ai fasti del passato. Sono disponibile a confrontarmi con Voi: scrivete nella mia pagina facebook e sarò felice di aprire con Voi un dialogo che mi auguro essere il più possibile costruttivo per il bene della nostra Loano.




Lista candidati